Webzine di Tecnica e Società
 

Auto vendute nei distributori automatici come coca cola

Alibaba inizierà a vendere auto in Cina utilizzando enormi distributori automatici. Già dal prossimo gennaio 2018, il gigante cinese dello shopping online prevede l’installazione di due grandi punti vendita di questo tipo, il primo nella città di Shangai e il secondo a Nanchino.

Annunciata nel mese di agosto dalla piattaforma online Tmall, parte del gruppo Alibaba, la decisione, confermata come operativa, segue a stretto giro quella dell’accordo concluso con la casa automobilista Ford.



Che, oltre alla collaborazione per lo sviluppo di tecnologia cloud computing e l’uso del sistema operativo AliOS, contempla anche la vendita diretta ai consumatori via web delle auto del produttore statunitense, compresi i modelli ibridi ed elettrici.

L’intesa intende esplorare nuove possibilità per ridefinire il modo in cui i consumatori acquistano veicoli con i canali digitali e le strutture futuristiche dei distributori automatici di automobili.

Scegliere un’auto dal cellulare

I clienti potranno, peraltro, usare il cellulare per controllare e scegliere l’auto che a loro interessa.

Grazie all’app di shopping mobile Taobao di Alibaba, l’utente sarà in grado di personalizzare il possibile acquisto e prenotare il modello di vettura, selezionato dallo smartphone, presso il distributore automatico.

A questo punto basterà un selfie o, in alternativa, un codice, per avere accesso al punto vendita automatizzato. Che sarà in grado di riconoscere il singolo cliente e consentire il prelievo dell’auto mediante sistema di riconoscimento facciale.

All’iniziativa di Alibaba, oltre a Ford, partecipano altre case automobilistiche come Audi, Mercedes-Benz, Bmw e Volvo. Agli utenti più accreditati e con un alto profilo di merito creditizio verrà data la possibilità di avere in prova per tre giorni un modello, con un limite di cinque test in un periodo di due mesi.

Cina primo mercato automobilistico nel mondo

Con un mercato automobilistico in forte sviluppo in Cina, che secondo McKinsey contribuirà a oltre la metà delle vendite del comparto a livello globale nel 2022, Alibaba cerca di posizionarsi al meglio con l’uso di mezzi tecnologici all’avanguardia, combinando l’impiego di risorse online e strutture offline.



l colosso dell’e-commerce di Jack Ma, entro il prossimo anno, ha in programma di installare più distributori automatici in diverse città della Cina che, secondo la sua visione, rappresenteranno un fattore di trasformazione e di rinnovamento del settore auto.

Nessun commento

Lascia un commento