Webzine di Tecnica e Società
 

In banca risponde l’assistente digitale umano

Un assistente digitale dalle sembianze umane che risponde alle domande dei clienti di una banca. E’ Cora il nuovo “dipendente” virtuale assunto in prova dalla NatWest, sussidiaria della Royal Bank of Scotland.

Si tratta di un modello di avatar digitale, basato sull’intelligenza artificiale, frutto della collaborazione con la startup neozelandese Soul Machines.

Cora, che ha il volto di una donna e un piercing all’orecchio, è in grado di rispondere a domande basilari quali : “Come accedere all’online banking?”, “Come richiedere un mutuo?” e “Che fare in caso di smarrimento della carta di credito?”.



NatWest, una volta superati i test cui è sottoposta la tecnologia per verificarne l’efficacia, potrebbe utilizzare l’assistente virtuale oltre il normale orario di lavoro, per consentire ai consulenti umani di occuparsi di quesiti più complessi o, addirittura per scopi di formazione del personale.

D’altra parte, Cora, che nasce nel 2017 solo come chat bot testuale, sarebbe in grado di interagire con clienti che hanno handicap alla vista, come ciechi e ipovedenti, aiutandoli a risolvere i loro problemi.

Il gruppo Royal Bank of Scotland ha da poco annunciato un drastico processo di ristrutturazione della sua attività che prevede la chiusura di 259 filiali, pari al 25 per cento della sua rete e un taglio all’occupazione (umana).

Questi cambiamenti sono dovuti al crescente uso da parte dei clienti dei servizi bancari online, specialmente via dispositivi mobili, con un netto calo degli accessi agli sportelli delle agenzie.

Le banche, come altri settori, subiscono sempre più l’impatto dei mutamenti di attitudine dei consumatori e delle trasformazioni indotte dalla tecnologia.

Le prospettive non sono rosee come dimostra il caso di Deutsche Bank, il cui amministratore delegato, John Cryan, ha rivelato lo scorso anno che la metà della forza lavoro del gruppo bancario, 48mila dipendenti, potrebbe essere sostituita a causa di robot e automazione.

Scritto da
Nessun commento

Lascia un commento