Webzine di Tecnica e Società
 

Il ponte per ciclisti? Creato con stampanti 3D

E’ stato inaugurato nella città di Gemert, in Olanda, il primo ponte al mondo in cemento armato realizzato con stampanti 3D.

La struttura, una infrastruttura civile nata all’interno di un nuovo progetto di opera stradale, è destinata a essere utilizzata principalmente come passaggio per ciclisti.

Il ponte è frutto della collaborazione tra Eindhoven University of Technology e il gruppo Bam, attivo nel settore edile e delle opere pubbliche. Quanto alla sua conformazione, è lungo 8 metri e largo 3,5 metri ed è in grado di sostenere un peso di 5 tonnellate anche se è improbabile che debba supportare un carico di quella portata. Il ponte, d’altra parte, visto l’alto numero di ciclisti in Olanda, è stato progettato per avere una durata di oltre 30 anni.

3D-geprinte betonnen fietsbrug from Royal BAM Group nv on Vimeo.

Secondo i ricercatori della Eindhoven University of Technology, uno dei benefici della stampa 3D è la minore quantità di calcestruzzo necessaria per la costruzione rispetto alle tecniche convenzionali. Ciò consente di risparmiare sul materiale e, per di più, di minimizzare l’impatto ambientale, riducendo le emissioni di anidride carbonica.

Inoltre, la tecnologia della stampa 3D ha il vantaggio di permettere una maggiore libertà nella forma e tempi più rapidi di realizzazione.



Grazie alle conoscenze acquisite, il team della Eindhoven University of Technology sarà in grado di progettare e costruire strutture ancora più grandi e impegnative.

L’Olanda sta vivendo un periodo di sviluppo nell’adozione della stampa 3D. Un altro innovativo ponte in acciaio, progettato dalla start-up MX3D, è in via di completamento ad Amsterdam. Anche questo sarà prodotto per mezzo di stampanti 3D, per giunta attraverso un processo automatizzato.

Post Tags
Condividi post
Scritto da
Nessun commento

Lascia un commento